ita eng zh

eventi

Napoli, 05 maggio 2010 - Al Blu di Prussia
Caterina Gambardella, ‘pesce dorato’ nella rete globale

evento 5 maggio
guarda le foto dell'evento


Caterina Gambardella ha deciso di inondare la rete di un mare di gioie, intrecci di metalli preziosi, pietre ed ebano.

La rete offre un’opportunità tutta nuova a coloro che si dedicano all’artigianato da generazioni, raffinando una maestria frutto della tradizione. Quale mezzo migliore, infatti, per far coincidere due cose fin ora lontane: la nostra gloriosa avventura artigianale e l’esigenza di espandere gli orizzonti del mercato e del gusto, aprendo entrambe a nuovi sincretismi? Questo tipo di globalizzazione è un’opportunità. Più che il rischio di allontanarci dalle nostre radici, internet rappresenta una sfida per esse.

Entrare nel web non significa rinunciare all’identità dei percorsi culturali più o meno piccoli, non vuol dire entrare a far parte di un lungo catalogo di prodotti anonimi. Al contrario usare la rete per il nostro lavoro significa credere a tal punto in ciò che abbiamo fatto sin ora, da non essere spaventati dalla concorrenza globale. Questa non è solo un’occasione, ma una necessità. Lo è in primo luogo perché, se crediamo nel valore dei nostri manufatti di pregio, ciò ci obbliga ad andare fino in fondo ed esportarli dovunque siamo convinti possano competere. Inoltre la rete é, sul lungo periodo, l’unico mezzo che ha la nostra tradizione per non scomparire del tutto, a fronte di un capitalismo, che sulla produzione in serie, ci ha già battuti in partenza.

Caterina Gambardella ha avuto una formazione singolare, perché ha mosso i primi passi del mestiere in una terra lontanissima come il Venezuela, ma contemporaneamente ha appreso il suo mestiere dal padre, esperto gioielliere e gemmologo, per poi raffinare il proprio gusto nei suoi viaggi in Europa e in Oriente. Tuttavia, come mostrano i disegni della nuova collezione autunno inverno, dedicata alla Cina, ha saputo fondere coerentemente i diversi influssi, compresa la lezione del padre e soprattutto quella della notevole tradizione di gioiellieri della Campania, punto esatto da cui desidera partire per promuovere i prodotti della sua maison.

press | termini e condizioni | cookie | contatti | login